La relazione di Alfano sul caso Shalabayeva non mi ha convinto assolutamente. E’ stata una mezza barzelletta, una presa in giro“. Lo afferma il senatore Pd Felice Casson ai microfoni di “Nove in punto”, su Radio24. “E’ stata una relazione piena di buchi” – continua – “di mancanze e ovviamente parlo a titolo personale. Poi, per carità, ci sono questioni di realpolitik interna, questioni di fiducia e di maggioranza di governo che vanno valutate nel Pd, quindi mi rimetto alla linea del mio partito”. Ma precisa: “Quella di Alfano resta una presa in giro. Non funziona così, non è andata in questo modo né nella fase iniziale, né nella altre fasi. Non credo che la Polizia si comporti in questa maniera. Ci sono ancora molte cose che preoccupano”. Il segretario del Copasir spiega: “Il fatto che per quattro volte la relazione del capo della Polizia si senta in dovere di specificare che il ministro Alfano non è mai stato informato di niente fa un po’ ridere. E mi preoccupa