“Credo in una vittoria, perché penso che la maggior parte del Partito democratico sia sulle mie posizioni o si ponga le stesse domande che mi faccio io”. Pippo Civati (Pd) chiude la tre giorni di Reggio Emilia ‘W la libertà’ e lancia ufficialmente la sua candidatura al congresso. Dal palco elenca i punti del suo programma: ambiente, conflitto di interessi, matrimoni gay e lavoro e reddito minimo di cittadinanza. Poi a margine non dimentica una frecciata al suo partito: “Il Pd mi sottovaluta? Menomale, mi fa un favore”  di Giulia Zaccariello