“Maggio è meglio di aprile, giugno di maggio, ma la produzione industriale a giugno è in calo dell’1,7% su base annua, ci stiamo stabilizzando sul fondo e verso fine anno credo che ricominceremo la risalita”. Così qualche giorno fa si era espresso il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni. Un ministro messo in discussione in queste ore, da una parte di quella stessa maggioranza (il Pdl) che, invece, dovrebbe sostenerlo. C’erano state anche le repliche degli industriali al numero uno di via XX Settembre. “Io Saccomanni lo stimo moltissimo, ma in effetti la luce non la vedo ancora”, aveva ribattuto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. E quella di Flavio Zanonato ministro dello Sviluppo economico: “Siamo arrivati ad un punto di non ritorno, abbiamo bisogno di tornare a crescere in tempi rapidi, é una corsa contro il tempo per dare speranza alla nostra economia”. E’ una crisi ‘Senza fine’ quella che le imprese, i lavoratori, le famiglie italiane stanno vivendo? E il primo, agognato pacchetto di riforme del governo Letta a sostegno dell’economia nazionale, il tanto discusso decreto del fare, seguito il 26 giugno dall’altrettanto sospirato pacchetto lavoro, serviranno davvero per la ripresa? Ne parliamo lunedì alle 11,30 al FattoTv in diretta streaming nello speciale ‘Senza fine’. Ospiti di Stefano Feltri (Il Fatto Quotidiano): Carlo Dell’Aringa, sottosegretario al Lavoro – Pd; Massimo Bordignon (Università Cattolica-Lavoce.info); Silvano Groppi (imprenditore); Susanna Botta (libero professionista); David Perluigi (ilfattoquotidiano.it). Potete interagire inviando commenti e domande tramite il sito e i nostri social network. Per Twitter gli hashtag sono: #FattoTv #senzafine #Lavoro