“Tutti gli azionisti hanno a cuore il ripristino della solidità del gruppo”. Così l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo interviene sulla scalata Fiat al Corriere della Sera e la battaglia, a suon di dichiarazioni e conferenze stampa tra John Elkann e Diego Della Valle, dopo la dichiarazione dell’ad Fiat di puntare al 20% della Rcs. Nessun aumento in vista per il gruppo bancario guidato da Enrico Cucchiani, che fa parte del pool di banche che nell’ambito dell’aumento di capitale di Rcs è impegnato a sottoscriverne fino al 40% dell’eventuale inoptato: “Se ci sarà una quota non collocata, questa toccherà a Intesa Sanpaolo, almeno temporaneamente: ma questo non equivale a una nostra ambizione di aumentare la partecipazione in Rcs, ma riflette solo l’essenza del nostro mestiere di banca di affari”  di Francesca Martelli