Il grande basket torna in Italia: Milano si è aggiudicata l’organizzazione della Final Four dell’Eurolega 2014, in programma dal 15 al 18 maggio prossimi. E si prepara a diventare una delle capitali dello sport europeo, con i Mondiali di volley, la finale di Heineken Cup di rugby e, chissà, anche quella di Champions League di calcio.

Per il capoluogo lombardo sarà una vetrina prestigiosa. E conveniente: il costo dell’organizzazione (superiore al milione di euro) sarà interamente a carico della stessa Eurolega. Il Comune, da parte sua, metterà a disposizione gli spazi a costo zero, e garantirà tutti i servizi necessari, dalla sicurezza ai trasporti. Ma, soprattutto, beneficerà dell’indotto di un evento in grado di portare in città almeno 20mila persone (cifra che potrebbe però essere anche superiore, specie se dovessero arrivare in finale compagini con un grande seguito di tifosi). L’incasso delle quattro partite al Forum di Assago (impianto da oltre 10mila spettatori di capienza) spetterà ovviamente all’Eurolega. Ma, tra soggiorno e consumi, i benefici per la città saranno notevoli: stime ufficiali ancora non ce ne sono – fa sapere il Comune –, ma considerando in maniera molto empirica una media di 100€ a tifoso, si può ipotizzare una cifra di circa due milioni di euro spesi sul territorio. “Sarebbe la dimostrazione che lo sport è un ottimo investimento” spiega al fattoquotidiano.it Chiara Bisconti, assessore allo Sport del Comune di Milano. “Su questo settore l’amministrazione sta puntando molto negli ultimi anni, e i risultati si vedono: una manifestazione tira l’altra, ci stiamo conquistando sempre maggior credito a livello internazionale”.

A convincere l’Eurolega a scegliere Milano – al posto di un’altra metropoli come Londra, che aveva ospitato l’edizione 2013 e sperava di fare il bis – sono state soprattutto l’ottima capacità alberghiera del capoluogo lombardo e l’intenzione di puntare forte sul mercato italiano. E questo nonostante il nostro movimento viva uno dei momenti più cupi della sua storia recente, con l’unica squadra in grado di dire la sua a livello europeo, la Montepaschi Siena, alle prese con gravi problemi finanziari dovuti alle difficoltà del suo sponsor. Non è un caso che le Final Four di Eurolega mancavano nel nostro Paese da dodici anni: da quando Bologna era una delle capitali del basket europeo con la Virtus e la Fortitudo (quest’ultima oggi è addirittura scomparsa) e poteva permettersi di ospitare per ben due volte consecutive le finali di Coppa. La speranza è che Milano 2014 possa dare nuovo impulso a tutta la pallacanestro italiana.

Di certo la città meneghina ha intenzione di sfruttare a pieno l’evento. Le finali faranno al contempo da volano e da prova generale per l’altro grande appuntamento che attende il capoluogo lombardo, Expo 2015. E serviranno per diffondere la cultura sportiva tra gli abitanti: “Per una settimana diventeremo la città del basket”, sottolinea l’assessore Bisconti. Oltre agli eventi ufficiali dell’Eurolega, il Comune si attiverà per organizzare tutta una serie di attività collaterali, anche nei giorni precedenti alle finali. “La città dev’essere un luogo dove poter fare sport – aggiunge Bisconti –, e questo genere di eventi è fondamentale per avvicinare i giovani. In tempo di crisi la nostra politica è investire direttamente sulla cultura sportiva, e promuovere indirettamente le grandi manifestazioni. Siamo molto soddisfatti di quanto siamo riusciti a fare”. Nel 2014 i Mondiali di volley e, appunto, l’Eurolega di basket. Nel 2015 la finale di Heineken Cup di rugby. Nel 2016, forse, quella di Champions League di calcio: il carnet degli appuntamenti sportivi milanesi è sempre più ricco. E potrebbe non essere finita qui: come già voleva fare Londra, anche Milano potrebbe puntare a un bis dell’Eurolega nel 2015. “E’ possibile, ma è ancora prematuro pensare alla Final Four 2015″, conclude l’assessore. Intanto Milano si gode quelle del 2014. E il basket italiano sogna in grande: se le finali dell’Eurolega sono tornate in Italia, forse anche una squadra italiana potrà tornare in finale di Eurolega.