Emilio Fede è il nuovo direttore del quotidiano ‘La Discussione‘, il giornale fondato da De Gasperi, oggi in mano all’editore ex parlamentare Dc, Giampiero Catone. L’ex direttore del Tg4 appena arrivato davanti l’Albergo Nazionale a Roma per la presentazione in conferenza stampa, viene “accolto” da Annarella: “Ah Fede, che altra fregatura ce devi dà!?” le urla in romanesco la vecchietta. Fede sarà affiancato dall’ex direttore del Tg1 della Rai, Alberto Maccari, “entrambi lavoreranno gratis” tiene a precisare Catone. L’ex direttore storico del Tg4 apre la confrenza stampa con una battuta: “Ai nemici suggerisco un titolo: ‘La Discussione’ fondato da De Gaspari, affondato da Fede”,  Poi ai cronisti che gli chiedono se teme il verdetto che lo attende nel processo “Ruby 2” dice: “Io sto già pensando all’Appello, io ho pagato soltando l’invidia” e con una copia del Fatto Quotdiano in mano, su Berlusconi dice: “Il torto di Berlusconi è quello di piacere all’opinione pubblica, di essere ancora molto forte, di poter ancora guidare un partito che sarà il partito di maggioranza”. Poi propone un test ai giornalisti: “Se al momento in cui Berlusconi foste stati invitati ad Arcore che dicevate No?” ma una giornalista lo gela: “Io avrei avuto paura a venire ad Arcore avendo delle figlie molto piccole” e Fede: “Signora, quando tutto sarà finito la invito ad Arcore, le assicuro che lei esce con l’ebrezza, lo dico con grande simpatia ed affetto, come io ho sempre nei confronti della donna”  di Manolo Lanaro