Seconda puntata della nuova rubrica Trash-Chic a cura di Januaria Piromallo.

Un colpo da Madonna
È arrivata in incognito, capellino da basket calato sugli occhi. Ha occupato una suite da 18mila franchi al giorno dell’Alpina, il cinque stelle di Gstaad fresco d’inaugurazione. La popstar Madonna, accompagnata dal suo fidanzato formato toy boy, ha flirtato con un giovane ragazzo della stessa età di sua figlia Lourdes ed è andata a fare shopping di case. La prima scelta è stata lo chalet appartenuto al play boy Gunther Sachs. Si tratta della casa dove l’ex marito di Brigitte Bardot ha deciso di porre fine alla sua spensierata esistenza con un colpo di pistola. Ma secondo una visione cabalistica la casa non le porterebbe alcun nutrimento energetico. Più ruspante è certamente una vecchia casa di contadini sulla strada per andare a Lauenen. Ma altro che Madonna. Non basterebbe invocare tutti i santi del paradiso per arginare una recessione che sta colpendo anche l’eremo dei miliardari: case sfitte e alberghi semivuoti. Effetto anche del referendum promosso Franz Weber (Presidente dell’Associazione Helvetia Nostra), il Grillo cantonale, contro la speculazione edilizia. La Svizzera sta voltando a sinistra. E John Sutin, notevole immobiliarista del cantone di Ginevra, si mette le mani nei capelli: “Il business è in calo del 20%”.

Quando la vocale cambia la sostanza. “Di leoni di terracotta” ne è pieno il Parlamento
Arroganti e fragili. Invece “Il Leone di Terracotta” parla di tutt’altro. A scrivere il romanzo è stata Silvana Giacobini che, dopo aver inventato e diretto ‘Chi’ e ‘Diva & Donna’, adesso si sente finalmente sollevata. Meglio disoccupata che affetta dalla sindrome della portinaia pur di non sfornare più minestroni di spetteguless. Si è fatta un restyling psicologico, mentre i giornali del gossip (e non solo) sono agonizzanti. A dirigere gli incontri di Palazzo Luzzati, sede meneghina della Banca Popolare di Vicenza (in tempi di vacche magre tutto fa brodo) il tenebroso Roberto Alessi.

Valentina ha quasi cinquant’anni ma è ancora traboccante di sensualità
Palazzo Reale di Milano celebra con una mostra monografica l’architetto, il grafico pubblicitario e l’illustratore Guido Crepax (aperta al pubblico dal 20 giugno al 15 settembre) per il decennale della sua morte. Valentina, l’eroina a fumetti che ha accompagnato i sogni erotici di un paio di generazioni con 5.000 tavole a fumetti e 200 pubblicazioni è diventata una star in tutto il mondo. Suoi grandi fan Umberto Eco e Roland Barthes.