“Il Paese non si è accorto che c’è un’opposizione in Parlamento. In questa fase sono più interessati a quello che accade al loro interno e meno a quello che accade fuori”. E’ il giudizio di Maurizio Landini, segretario Fiom, sul Movimento 5 stelle e l’attività parlamentare svolta in questi due mesi. L’occasione è la presentazione del libro ‘Sbilanciare l’economia’ scritto a quattro mani da Giulio Marcon e Mario Pianta. Per Landini le urgenze sono il lavoro, tema che non è al centro dell’agenda di governo: “I provvedimenti dell’esecutivo non salvano un posto di lavoro. Dalla Fiat a Fincantieri, da Indesit a Finmeccanica, il governo non mi pare stia agendo cercando soluzioni”. Marcon, autore del libro e deputato di Sel, spiega le priorità da sempre al centro della campagna Sbilanciamoci e ora raccolte nel libro: “Bisogna realizzare un piano straordinario delle piccole opere, manutenzione delle coste, riqualificazione energetica. I soldi si prendono riducendo il bilancio della difesa, evitando l’acquisto degli F-35”. Proprio sui cacciabombardieri, martedì la Camera dei deputati discuterà una mozione proposta da Sel, M5S e sottoscritta anche da alcuni deputati del Pd  di Nello Trocchia