La destra prova a riorganizzarsi, dopo la batosta elettorale delle amminsitrative 2013, in una due giorni organizzata sotto Palazzo Lombardia a Milano da Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto. Gli esponenti di Fratelli d’Italia, accumunati dal distacco del Pdl di Silvio Berlusconi perché “senza futuro dopo di lui”, assicurano di non avere poltrone da affidare al parterre politico che partecipa al loro convegni. Sfilano l’ex ministro Andrea Ronchi, Domenico Nania, Magdi Allam, Francesco Storace, Giulio Tremonti ma anche l’enfant prodige del Pdl Raffele Fitto e il deputato Pd Francesco Boccia. La Meloni chiede rinnovamento, mentre Storace storce il naso. “Chiederò agli esponenti storici del centro destra di rinunciare alla prima fila”, ma rifiuta la rottamazione per motivi generazionali: nessun paragone, per ora, con il percorso politico di Matteo Renzi”  di Francesca Martelli