“Tutta quella roba non esisterà più”, parola del Pd Francesco Boccia, che prevede la fine delle divisioni che hanno lacerato il partito negli ultimi mesi. “Dopo il congresso spariranno tutte le correnti“, assicura Boccia, che punta il dito contro una sinistra che “conserva i privilegi di alcuni a scapito degli altri”. Ospite a Milano delle ‘Giornate Tricolore’, la festa di Fratelli d’Italia, Boccia ribadisce di credere in una sinistra moderna e riformatrice, e in un partito che sa “adeguarsi alla volontà espressa dalla maggioranza”. Lei si adeguerebbe se la maggioranza del Pd dovesse respingere il semi-presidenzialismo? “Certo”, risponde, “mi adeguerei senza problemi”  di Francesca Martelli