Possibile aumento dell’Iva a fine anno. Parola del ministro per le Infrastrutture, Maurizio Lupi, che ha definito “plausibile” l’ipotesi di uno slittamento del rincaro dell’imposta sul valore aggiunto a dicembre.

“Abbiamo dato due obiettivi”, ha spiegato il ministro, a Bologna per l’inaugurazione della nuova stazione alta velocità. “Il primo era quello di eliminare l’Imu sulla prima casa e ci siamo dati tempo al 30 agosto, il secondo era quello di evitare l’aumento dell’Iva. La priorità di questo governo è ridare slancio alla crescita e quindi speriamo che questo rincaro non sia fatto e possa essere dato un segnale urgentemente forte”.

Perché “questo è un governo che si misura sui fatti e speriamo di dare un segnale immediatamente positivo”. Questa fase storica che stiamo attraversando, ha aggiunto, “ci può far guardare anche a un modo di affrontare la politica diverso”.

Parlando dal palco, il ministro ha infine ringraziato Romano Prodi e Pier Luigi Bersani, tra gli ospiti, e parlando ai presenti ha detto che si deve smettere che ogni governo butti “a mare” quello che ha fatto il precedente. “Dobbiamo smetterla – ha ribadito a margine – e superare la guerra continua. Ogni governo fa il possibile per dare il proprio contributo perché l’Italia possa stare meglio”.