“Ora si va al ballottaggio, la partita per me è aperta“. Così Gianni Alemanno, candidato sindaco del Pdl alla poltrona del Campidoglio, commenta le prime proiezioni che lo danno in netto svantaggio nei confronti di Ignazio Marino (Pd). “Il dato più evidente e importante – dice Alemanno presentandosi in sala stampa nel suo comitato – è che arriviamo al ballottaggio. L’altro è che c’è stato un grande astensionismo“. Il ballottaggio – commenta –  non è il secondo tempo di una partita, ma una partita completamente diversa, in cui dobbiamo portare al voto tutti coloro che non sono andati al votare al primo turno, che sono la metà dei romani”  di Manolo Lanaro