Tafferugli davanti al portone di
 Palazzo Marino a Milano. Per tre volte le forze dell’ordine sono venute a contatto con militanti e simpatizzanti del centro sociale Zam, sgomberato in mattinata. Un centinaio di antagonisti è 
arrivato in piazza della Scala in corteo, chiedendo di entrare nella sede del comune, presidiato e difeso da un nutrito cordone di agenti in 
tenuta anti sommossa. Quando i ragazzi hanno tentato di
sfondare sono partiti spintoni e manganellate, oltre a qualche fumogeno e insulti indirizzati agli agenti e alla giunta Pisapia  di Luigi Franco