Viaggio tra i circoli romani del Pd per sondare gli animi dei militanti. Sottofondo Radio popolare Roma che registra la protesta della base, attraverso i suoi microfoni aperti ai radioascoltatori. Al circolo storico di Ostia Antica molte compagne e compagni preparano i tradizionali cappelletti per la festa dell’Unità. “Vengo ancora qui al circolo, ma sono incavolata nera, la nostra fede nel partito inizia a vacillare, non hanno rispetto di quei pochi che ancora li votano” afferma una militante. “È un governo di servizio, l’unico possibile – dicono gli iscritti al circolo Alberone, un quartiere di Roma Sud – anche se abbiamo profondi mal di pancia”. “Molti dei 101 franchi tiratori ora stanno a palazzo Chigi”, dice con rammarico un iscritto del circolo Esquillino. Malumori e delusioni che avranno una resa dei conti nel congresso del Pd “se – afferma una militante – ci sarà un vero cambiamento che mi porterà a rinnovare la tessera” di Irene Buscemi. Si ringrazia per la collaborazione Radio Popolare Roma e Network  di Irene Buscemi