“Sappiamo di lavorare in una condizione di grande difficoltà e anche con un buon margine d’impopolarità”. Così il ministro per i Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini (Pd) commenta il consiglio dei Ministri di ieri. “Ho trovato ridicola questa cosa che l’Imu sarebbe di destra e la cassa integrazione di sinistra”. Il ministro è intervenuto dal Salone del Libro di Torino, dallo stesso palcoscenico dal quale il ministro per le Riforome Gaetano Quagliariello (Pdl) aveva parlato della riforma della legge elettorale, sullo stesso argomento Franceschini ha aggiunto: “Il Parlamento è la politica hanno il dovere di intervenite su una cosa he produce un effetto così distorto. Sicuramente non si potrà tornare a votare con questa legge”  di Cosimo Caridi