Skip to content


Sei in: Il Fatto Quotidiano > Cronaca > Paolo Villaggio...

Paolo Villaggio, malore all’alba. Trasportato in ospedale, sta meglio

L'attore ligure si è sentito male in casa. Subito trasportato in ospedale, ha lasciato la struttura sdanitaria dopo alcuni accertamenti. Intanto nasce la polemica sulla violazione della privacy dell'ottantenne. La figlia: "Brutto che la notizia sia uscita"

Paolo Villaggio

L’attore ligure Paolo Villaggio si è sentito male all’alba nella sua abitazione romana. Il malore si è verificato verso le 5. Subito trasportato al 118 in ospedale, all’Umberto I, ha preferito lasciare la struttura sanitaria dopo alcuni accertamenti. Ora sta meglio. E’ stata annullata la sua partecipazione al Salone del Libro di Torino.

La figlia, Elisabetta Villaggio, ha rassicurato ai microfoni di Sky Tg24, sulle condizioni del padre: “Ci ho parlato un’ora fa e sta perfettamente. Non è successo assolutamente nulla. Mio padre sta bene, si tratta di normali controlli. Gli altri ottantenni che conosco stanno molto peggio di lui – ha spiegato – non è successo assolutamente nulla, trovo brutto che la notizia sia uscita”.

Famoso per l’interpretazione del ragionier Ugo Fantozzi, Paolo Villaggio è nato a Genova nel 1932. Durante la sua carriera ha lavorato con numerosi registi, tra cui Federico Fellini, Marco Ferreri, Luigi Comencini, Lina Wertmuller, Ermanno Olmi e Mario Monicelli.


Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo thread. Ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7 e che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti andranno in pre moderazione e che verranno pubblicati solo i commenti provenienti da utenti registrati. La Redazione