Travaglio? E’ troppo antipatico, più della Boccassini. Non lo farei mai entrare ad Arcore, quello me lo ammazza Berlusconi“. Sono le parole di Jole Santelli, sottosegretario al Lavoro del Pdl, che ai microfoni di “Un giorno da pecora”, su Radio Due, pronuncia un peana in difesa di Berlusconi. “Con lui mi arrabbio spesso” – confessa la fedelissima del Cavaliere – ” perché è troppo buono, a volte non è abbastanza attento, ci vuole più cattiveria per fare politica. Lui è troppo buono” – continua – “in politica bisogna ricordarsi di chi è stato scorretto nei tuo confronti”. Il deputato del Pdl poi afferma che non avrebbe mai consentito la presenza dei telefonini alle cene di Arcore. Ma precisa: “Berlusconi è innocente. La Boccassini dice che ha fatto sesso con Ruby? E lei cosa ne sa? Forse avrà la videocamera, non so”. Sulla ragazza marocchina, invece, asserisce: “Ruby è una vittima dello Stato