Al primo posto dell’agenda del Governo Letta c’è lo stop all’Imu. Ma per l’annunciata sospensione del pagamento sull’abitazione principale bisognerà aspettare il prossimo Consiglio dei ministri, anche se la decisione è stata confermata dal ministro dell’economia Fabrizio Saccomanni. In ballo c’è il riassetto complessivo del prelievo sugli immobili, secondo un disegno che dovrebbe coinvolgere l’Imu sugli immobili strumentali delle imprese (i capannoni) e delle piccole societa’ agricole, ma anche la Tares sui rifiuti. Mettere mano all’imposta municipale significa cercare un delicato equilibrio tra esigenze di gettito, equità e crescita economica. L’Imu nel 2012 ha portato nelle casse dello Stato e dei Comuni 23,7 miliardi di euro. Un tesoretto a cui è difficile rinunciare. Intanto l’acconto Imu andrà pagato entro il 17 giugno per le seconde case e gli edifici di proprietà delle imprese. Di tutto questo ne parleremo a ‘Question Time‘ alle ore 14,30 dagli studi della web Tv de ilfattoquotidiano.it. Ospiti di Stefano Feltri sono Alessandro Cattaneo, presidente reggente dell’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) e sindaco di Pavia, e Paolo Buzzetti, presidente dell’Ance (Associazione nazionale costruttori edili). Per Twitter gli hashtag sono: #FattoTv #QuestionTime #GovernoImu #FattoEconomico

Guarda la diretta