Un viaggio in mezzo allo sconcerto dei militanti del Partito democratico. Dal capoluogo piemontese  fino alla città veneta, passando per Varese, Monza, Bergamo e Brescia le cause del malumore sono sempre quelle: “I parlamentari locali vengono nei territori, ma poi una volta tornati a Roma, ubbidiscono ai capi-corrente del partito”  di Alessandro Madron