A bordo di quest’avventura diretta in Tanzania ci sono loro, tre fotografi e due videomaker under 35, di origini e formazioni diverse ma che insieme ci racconteranno l’Africa di Medici con l’Africa Cuamm.

Bartosz Matenko, Polonia

Fotografo polacco, ama raccontare quel che accade nelle periferie, nelle città, ai margini, catturando i sentimenti umani che vi si celano. Ha esposto i suoi lavori in numerose città e Paesi europei e ora insegna fotografia in vari centri della Polonia.

Ananda Van der Pluijm, Olanda

Era il 2007 quando le venne diagnosticata una malattia autoimmune che la costrinse per un periodo in sedia a rotelle, facendola sentire per la prima volta ‘diversa’. Nel lungo periodo di riabilitazione si è avvicinata alla fotografia per riprendere il contatto con ciò che le stava intorno e per scoprire un nuovo punto di vista. Nel suo lavoro indaga le solitudini e la mancanza di contatto con chi abbiamo intorno. Nel 2013 ha vinto il terzo premio del World Press Photo e nel 2012 il GUP New Photography Talent.

Paolo Bernardi, Spagna

Nato in Italia, dopo aver frequentato il Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano e il Master di Études Cinématographiques a Parigi, vive ora alle Baleari dove lavora come regista.

Marzo Zuin, Italia

Italiano, frequenta Ipotesi Cinema, la non-scuola di cinema di Ermanno Olmi a Bologna, e successivamente si laurea in Cinema al Dams di Bologna. Apre nel 2003 Videozuma, una eclettica realtà di produzione video in digitale con sede in Veneto. Ha realizzato reportage in Kenya, Spagna, Honduras, Egitto, Serbia, Francia.

Katarzyna Ciechanowska, UK

Artista di origine polacca, si forma in Architettura per poi scegliere la strada della fotografia. Ha proseguito quindi il suo percorso con il master in fotogiornalismo della University of Westminster a Londra, città dove vive, e ha sperimentato la propria abilità di racconto in Africa, vivendo quasi due anni in Guinea.