Coltivare la cannabis per uso personale con la tranquillità con cui uno pianta il basilico o dei pomodori. Questo il messaggio della Million marijuana march, la manifestazione dedicata alla cultura della cannabis per discutere e promuovere nuove politiche capaci di non criminalizzare il consumo di droghe leggere. L’evento, giunto alla sua 13ema edizione, si svolgerà dal 2 al 4 maggio in contemporanea in più di 714 città in tutto il Mondo. In particolare, a Roma domani è previsto un corteo che partirà da piazzale Partigiani alle ore 16,00. “Negli anni il risultato della Fini/Giovanardi – spiega ai microfoni de ilfattoquotidiano.it Susanna Marietti dell’associazione Antigone – è stato un quantitativo di droga sequestrato sempre minore, ma un numero di arrestati maggiore”. Mentre secondo Annie Machon, ex spia inglese e oggi a capo del Leap (Law Enforcement Against Prohibition) “il mercato illegale ingrossa le organizzazioni criminali e terroristiche che si finanziano proprio con la droga”  di Irene Buscemi