Sono razzista, non l’ho mai negato. Il ministro Kyenge deve stare a casa sua, in Congo“. Sono le parole shock pronunciate da Erminio Boso, ex senatore e deputato della Lega Nord, ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24. “Ve la tenete voi il ministro di colore” – continua, rivolgendosi ai conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo – “La Kyenge dovrebbe tornare in Congo. Non me ne frega niente se fa il medico, il Congo ha bisogno di medici. Torni lì a farlo”. Il parlamentare del Carroccio è inarrestabile nel suo sfogo: “Ho la tessera della Lega e sono secessionista. La Kyenge dovrebbe dirci come è arrivata in Italia. Ce lo spieghi la signora. Per conto mio c’è stato il solito gioco della Caritas“. E aggiunge: “Sarà entrata illegalmente, per quello che mi riguarda. Non mi sento rappresentato da questo ministro che dopo due giorni va a trovare i delinquenti congolesi e non le vittime. Lei è un nulla” – prosegue – “E’ un medico? Non mi farei mai curare da una come lei“. Boso ribadisce ai conduttori: “Sono razzista, non l’ho mai negato, stronzi. E’ un’estranea a casa mia e io dagli estranei non mi faccio curare. Chi lo ha detto che è Italiana?” – insiste – “Solo perchè hanno fatto le foto insieme al Presidente della Repubblica e al capo del governo? La sua nomina è una grandissima stronzata”  di Gisella Ruccia