E’ fatto di atomi il film più piccolo del mondo. Intitolato “Un ragazzo e il suo atomo” il film utilizza migliaia di atomi per creare quasi 250 fotogrammi. Ha per protagonista un personaggio di nome Atomo che fa amicizia con un altro atomo. I due amici dopo essersi conosciuti partono per un viaggio ludico fatto di danze, giochi a palla e con un trampolino. Inserito nel Guinness dei primati come “film più piccolo del mondo”, il filmato è stato realizzato con l’intento di comunicare in modo originale la scienza al pubblico.

“Catturare, posizionare e plasmare gli atomi per creare delle immagini su scala atomica è un campo del tutto nuovo” ha osservato Andreas Heinrich, responsabile del progetto per Ibm Research. “Questo film – ha aggiunto – è un modo divertente per parlare agli studenti del mondo su scala atomica”. Muovere gli atomi (in tutto 10.000) per realizzare il film è stato possibile grazie a un microscopio a effetto tunnel realizzato dai ricercatori dell’Ibm che permette di visualizzare i singoli atomi. Il microscopio ha permesso di controllare un ago super affilato per ‘sentire’ i singoli atomi su una superficie di rame e spostarli con precisione in modo da realizzare i fotogrammi. La capacità di spostare singoli atomi è fondamentale per la ricerca nel campo delle memorie per archiviare dati su scala atomica e anche se il filmato ha un intento divulgativo nasce da un risultato importante che grazie all’abilità di muovere gli atomi ha realizzato nel 2012 la più piccola memoria magnetica del mondo fatta di soli 12 atomi.