“Ho visto un uomo alto, in abito grigio, che da cinque metri di distanza sparava in direzione di un carabiniere”. Inizia così la testimonianza di un cameraman che era presente al momento della sparatoria delle 11:40 a piazza Colonna, davanti a Palazzo Chigi. “Per lavoro sono stato anche in zone di guerra”, racconta l’operatore, “ma questo m’ha messo molta più paura. Dopo i primi spari pensavo venisse verso di me, sono scappato”. L’attentatore avrebbe esploso ben sette colpi, riferisce il cameraman, che dopo essersi messo in salvo torna nella piazza e si accorge dei due uomini in divisa a terra feriti. Secondo quanto riferito da altri presenti, l’uomo che ha sparato ai carabinieri si sarebbe immediatamente consegnato alle forze dell’ordine  di Irene Buscemi