Policlinico Umberto primo. Il brigadiere Giuseppe Giangrande, colpito durante la sparatoria a palazzo Chigi, è sotto i ferri per un’operazione chirurgica alla spina dorsale. Le condizioni sono gravi, la prognosi rimane riservata è quanto afferma la dottoressa Amalia Allocco, direttore sanitario dell’ospedale. Il sindaco Gianni Alemanno aggiorna i cronisti sulle indagini in corso. “Purtroppo è un uomo che versava in condizioni economiche disperate, voleva sparare contro un ministro e gli uomini hanno fatto scudo” afferma il primo cittadino “per questo mai come ora le parole sono pietre, gli appelli a inveire contro i palazzi sono pericolosi in questa fase” afferma il sindaco che poi aggiunge “non si vuole criminalizzare il dissenso ma è bene smetterla con la demagogia e avviare un confronto politico sano, questo è il mio appello per le elezioni comunali”  di Irene Buscemi