La più calcolatrice e la meno amata, Tiziana Stefanelli in arte l’Avvocato, ossia la vincitrice della seconda edizione di MasterChef Italia, come previsto ha dato alle stampe il suo immancabile libro di ricette. Fa parte infatti dei premi per chi si aggiudica il principale contest culinario della televisione la possibilità di andare in libreria con i propri suggerimenti. Il titolo del volumetto è “Avvocato in cucina. Le ricette di un’avventuriera del gusto” (Rizzoli, 19,90 euro) e richiama le ormai celebri baruffe con uno dei tre giudici del reality, lo chef stellato Carlo Cracco, che per punzecchiarla la chiamava sempre l’Avvocato, regalando agli spettatori alcuni dei momenti più divertenti dell’intera stagione.

Insomma in un panorama sempre molto affollato di proposte, con i cuochi che sono diventati delle vere star, arriva questa  raccolta di 48 piatti ideati dal nuovo MasterChef. Piatti gustosi e intriganti come il riso venere al timo su crema di cavolfiore, con salsiccia e porro fritto per un novello chef dalla grande competenza e serietà. Non sarà stata simpatica durante le puntate di MasterChef, ma certo la conoscenza della materia a Stefania non è mai mancata, grazie anche alle sue molteplici esperienze internazionali che ne hanno arricchito il bagaglio gastronomico. La cosa più sorprendente, però, non ci sembra il fatto che sia stato pubblicato il libro ma che la Stefanelli non abbia ancora abbandonato il lavoro di legale. Infatti per il momento si destreggia tra le due professioni, stando attenda a quando indossare la toga e quando mettere il grembiule. E così a maggio la troveremo al Fooxia, un nuovo spazio nel ghetto storico di Roma, dedicato ad eventi enogastronomici. In questo ambiente – una volta una bisca clandestina – il novello MasterChef preparerà i piatti del suo ricettario per una serie di show-cooking dove ancora una volta sarà lei sotto i riflettori, non solo cucinando ma anche interagendo con i commensali.

www.puntarellarossa.it