Prodi all’unanimità. E’ il verdetto della riunione dei grandi elettori del Pd di stamattina al Teatro Capranica di Roma per scegliere il candidato alla presidenza della Repubblica. “Ci auguriamo che attorno a Romano Prodi si possa ricostruire l’unità del Paese – ha dichiarato Rosy Bindi – e invitiamo il Pdl a riflettere sulla possibilità di avviare un dialogo istituzionale attorno a lui”. Secondo Dario Franceschini l’indicazione di Prodi al Quirinale potrebbe accogliere ampie preferenze: “Scelta Civica e il Movimento 5 stelle potrebbero convergere sul suo nome“, anche perché dalla rosa dei dieci nomi uscite dalle Quirinarie dei grillini compare anche Prodi  di Tommaso Rodano