Si sono vissuti attimi di tensione alla manifestazione organizzata dai sindacati di base al terminal 2 dell’aeroporto di Malpensa (Varese). I lavoratori sono partiti in corteo per raggiungere la vicina superstrada, con l’intenzione di bloccare il traffico. Le forze dell’ordine in tenuta antisommossa hanno però impedito che i lavoratori lasciassero l’area dello scalo. Nello stesso momento i sindacati confederali hanno manifestato al terminal 1, dove alcuni lavoratori hanno sfilato dalle partenze agli arrivi. In entrambi i caso non sono mancati i disagi per i viaggiatori che per alcune ore hanno dovuto percorrere le ultime centinaia di metri a piedi. Le manifestazioni di oggi sono solo l’ultimo capitolo della lunga protesta ingaggiata dai lavoratori Sea Handling contro il comune di Milano e il fondo F2I, per contrastare la prospettiva della privatizzazione della società. Uno scenario prospettato come possibile soluzione ai problemi generati dalla maxi ammenda da 360 milioni di euro comminata dalla Comunità Europea  di Alessandro Madron