Non s’arresta il calo sul mercato dell’auto europeo. Per il diciottesimo mese consecutivo, a marzo, nell’Europa a 27, si è registrata una flessione annua del 10,2% e del 10,3% considerando anche i Paesi dell’Efta. Nel primo trimestre del 2013, le immatricolazioni sono state pari a 2,989 milioni di unità con una contrazione del 9,8% rispetto allo stesso periodo del 2012. E’ questo il quadro che emerge dai dati diffusi oggi dall’Acea, l’associazione dei costruttori europei. 

Si consola Fiat, che vede sì scendere le proprie immatricolazioni (dell’1,2%) ma si compiace di andare ‘meno peggio’ dei suoi avversari, con quasi 81mila immatricolazioni Nel progressivo annuo Fiat Group Automobiles ha immatricolato quasi 200 mila vetture aumentando la quota (al 6,4 per cento) di 0,1 punti percentuali.