“Manca il fiato”. Così Roberto Saviano esordisce salendo sul palco allestito a Napoli per presentare il suo ultimo libro ‘ZeroZeroZero’. Davanti a circa trecento persone, lo scrittore parla emozionato del suo ritorno in città sette anni dopo il suo addio. “E’ passato molto tempo – ha detto Saviano -. E’ difficilissimo perché il rapporto tra te e la tua terra lo iniziano a determinare i rapporti, le mediazioni. Non hai più una connessione immediata, diretta, non la frequenti, non ci sei. Quindi inizia a costruirsi tra te e lei una quantità abnorme di fantasmi, di simboli che ti allontanano, che ti fanno sentire un peso”. “In questi anni – ha concluso prima di cominciare a parlare del suo libro – ho sofferto molto il fatto di essere percepito come un morbo del territorio, e quindi non di sollevare Napoli, ma di caricarla ulteriormente. E adesso essere qui mi sembra magnifico”  di Andrea Postiglione