Nella città dove il Consiglio comunale è stato sciolto per mafia, arriva il nuovo procuratore. Da ieri è a Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho, un lungo passato alla Procura antimafia di Napoli dove ha indagato sui casalesi e sui rapporti con la politica stilando, insieme ad altri magistrati, l’ordinanza che ha portato agli arresti Nicola Cosentino. Ieri la cerimonia di insediamento durante la quale la toga è stata netta: “La legge è uguale per tutti”. Parole forti per una città dove domina un sistema di potere fatto di massoneria, politica, affari e crimine organizzato  di Lucio Musolino