Un treno della Ferrovia centrale umbra diretto a Perugia è uscito stamani dai binari tra Montecastelli e Trestina, nel Tifernate. Sono rimaste ferite, come riferiscono i vigili del fuoco in una nota, 25 persone. Al termine dei primi soccorsi, le tre persone ferite in modo più serio sono state portate via in codice giallo. Sull’incidente indagano i carabinieri di Città di Castello. La linea ferroviaria è chiusa.

L’unico vagone del convoglio è adagiato su un fianco. Tra le prime ipotesi dei vigili del fuoco quella che il treno possa essere deragliato a causa del terreno trovato sui binari all’uscita da una galleria, per uno smottamento, nei pressi della fermata Pontetevere. Sul posto sono intervenuti anche 118, commissariato e carabinieri di Città di Castello. Nessuno versa in pericolo di vita, i familiari sono stati tempestivamente informati e rassicurati sulle condizioni dei feriti.

Per la parte sanitaria l’intervento è stato coordinato dalla sala operativa del 118 di Perugia. Inviate sul posto dieci ambulanze, due delle quali medicalizzate. I feriti sono stati portati all’ospedale di Città di Castello. Sempre qui e a Umbertide sono stati assistiti anche gli altri passeggeri che hanno comunque subito solo uno spavento. Precauzionalmente era stato allertato anche l’ospedale di Perugia ma non è stato necessario il ricorso alle strutture di emergenza del Santa Maria della Misericordia.

Sono state due le carrozze interessate dall’incidente. I vigili del fuoco sono al lavoro con tre squadre. I treni della Ferrovia centrale umbra sono convogli per lo più a trazione diesel. Utilizzati soprattutto da pendolari e studenti, collegano l’Umbria da nord a sud.