Rivoluzione, dittatura del proletariato, marxismo, leninismo e fine dell’imperialismo“. La storia del partito comunista rivive a Roma nel Meeting Internazionale organizzato dai Comunisti europei che si sono ritrovati insieme per la prima volta per rievocare con queste parole d’ordine i fasti di un tempo. Ma si tratta solo dei partiti che hanno mantenuto nel simbolo la falce e il martello. L’iniziativa è di Marco Rizzo, segretario del partito comunista sinistra popolare, un passato in Rifondazione prima dell’approdo nei Comunisti italiani di Cossutta e Diliberto, dal quale sarà espulso. Il nuovo corso del sogno socialista procede per tappe: la prima è l’uscita dall’euro e della Nato. Il congresso internazionale si chiude con un comunicato ufficiale che invoca la pace e condanna l’imperialismo americano contro la Corea del Nord  di Nello Trocchia