Pontida 2013 si sta consumando nel segno della rabbia e della divisione. Dopo gli scandali, dopo la successione tra Bossi e Maroni la base leghista è più in subbuglio che mai. Sotto al palco del sacro prato un nutrito gruppo di bossiani ha dato vita ad un acceso battibecco con i militanti maroniani, sono volato spintoni e qualche schiaffo, l’intervento del servizio d’ordine ha sedato gli animi e allontanato gli sguardi indiscreti delle telecamere, tenute a debita distanza dall’area circoscritta in cui si sono radunati i bossiani  di Alessandro Madron e Francesca Martelli