“Ognuno ha il suo stile, io non l’avrei fatto”. Il presidente della Camera, Laura Boldrini, risponde così, intervenendo alla trasmissione 8 ½, a chi le chiede un parere sulla decisione del presidente del Senato Pietro Grasso di replicare in televisione a Marco Travaglio.

L’ex procuratore nazionale antimafia aveva reagito con una telefonata alle critiche del vice direttore del Fatto Quotidiano: “Invito Marco Travaglio, che ha rivolto contro di me accuse infamanti, ad un confronto tv con tanto di carte alla mano. Per rispondere soprattutto all’accusa che ha lanciato riguardo alla mia nomina di capo antimafia” aveva dichiarato in collegamento. “Può venire in trasmissione quando vuole”, aveva replicato Santoro. Il niovo inquilino di Palazzo Madama però aveva risposto di non poter “aspettare una settimana, devo mettere fine a queste accuse il più presto possibile”.

Nonostante Santoro avesse cercato di organizzare una trasmissione speciale nel week successivo Grasso aveva fatto sapere di essere impegnato. E così era stato ospite di “Piazzapulita” su La7  il lunedì in cui aveva respinto le critiche del giornalista riaffermando una distanza di metodo con il procuratore di Torino Gian Carlo Caselli. Un intervento quello di Grasso che poi ha innescato un’altra polemica con Caselli che, per le dichiarazioni dell’ex collega, ha poi chiesto la tutela al Csm che ha avviato un’istruttoria.