“Un attentato continuo alla Costituzione“. Marco Pannella, leader dei radicali, non usa mezzi termini ai microfoni de ilfattoquotidiano.it per giudicare le ultime decisioni assunte dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con la scelta dei dieci ‘saggi’. “E’ totalmente al di fuori della Costituzione, ma tutto. Napolitano è dominus della politica italiana. Non c’è regola, norma, obblighi – spiega da Roma – ai quali lui deve rendere omaggio nella pratica”. Sull’assenza del portato ideale e di un esponente dei radicali tra i dieci ‘nominati’, Pannella spiega: “Quando fanno pulizia, loro fanno polizia. Napolitano fa annegare tutto e lui stesso nella violenza contro il diritto”  di Nello Trocchia