“Abbiamo sentito l’amicizia di tanti fratelli musulmani, un segno per il Medio Oriente e per il mondo intero”. Il passaggio più significativo del discorso di Papa Francesco, al termine della cerimonia della Via Crucis, è dedicato al dialogo ecumenico e interreligioso. I fedeli hanno riempito la piazza ai piedi del Colosseo e della Basilica di Massenzio, sui Fori Imperiali di Roma. Continua l’entusiasmo per il nuovo pontefice: “E’ un uomo umile, vicino al popolo”, “E’ fantastico, spiega il messaggio cristiano in modo diretto, universale”  di Tommaso Rodano