L’ADUC, l’associazione per i diritti degli utenti e consumatori, ha comunicato sul proprio sito internet di aver denunciato al Garante per la Concorrenza e il Mercato, la pratica di vendita scorretta da parte della società CRD srls la quale si occupa di vendita online di prodotti tecnologici.

In particolare i siti – ancora in piena attività commerciale – finiti sotto la lente dell’associazione di Firenze sono www.crdgame.it, www.vale-shop.it, www.absudprice.it, www.2emmeshop.it.

Le segnalazioni pervenute all’ADUC sono diverse, ma se ne trovano diverse sui vari forum e siti di comparazione. E facendo una ricerca sul web, i risultati che escono fuori sono disastrosi. Molti feedback negativi che per la stragrande maggioranza sono di consumatori che non hanno ricevuto il prodotto, o lo hanno ricevuto dopo due mesi. C’è poi chi ha chiesto il rimborso, il cambio del cellulare su consiglio della stessa società salvo poi attendere comunque tanto tempo prima di riceve il prodotto. Si tratta in poche parole di una rete di vendita che opera oltre i limiti previsti dalla legge.

Secondo l’ADUC la pratica scorretta avviene ancor prima della vendita fornendo “ai consumatori informazioni non veritiere in merito alla disponibilità dei prodotti”, poi nella fase di post-vendita, e qui l’associazione consumatori oltre ad evidenziare una “scarsa diligenza professionale” mette in risalto il “tentativo di far desistere il consumatore dalla richiesta del rimborso che legittimamente gli spetta omettendo di rispondere a mail e raccomandate”. Per concludere “la pratica commerciale è finalizzata a falsare il comportamento economico del consumatore, nella speranza che ‘per stanchezza rinunci al rimborso”.

Inoltre l’ADUC fa notare al Garante che la società “non assolve agli obblighi informativi di legge” per mancanza di informazioni chiare, come le condizioni contrattuali “mai evidenziate al cliente durante la procedura di conclusione del contratto”.

L’informativa relativa alla garanzia poi “è incompleta, poiché fa riferimento esclusivamente alla garanzia del produttore e non anche alla garanzia biennale del venditore (CDR Srls) che la società è comunque tenuta per legge a prestare”.

Come consumatore incappato in questa rete non sono per niente sorpreso della notizia. Dall’inizio di quest’anno non ho ancora chiuso la questione come ho raccontato più volte sul mio blog personale. La Polizia Postale di Roma mi ha spiegato che spesso si tratta di truffe ben architettate. E di siti truffa che aprono e chiudono ce ne sono davvero molti come racconta Giornalettismo in questo articolo. I clienti nella maggior parte dei casi vengono attratti dal prezzo.

Anche per l’ADUC non è una novità la segnalazione di questi siti. Grazie ad una precedente denuncia effettuata proprio dalla stessa associazione, lo scorso ottobre l’Antitrust ha sanzionato la società EMG srl per una somma di 200 mila euro. E’ la stessa ADUC infatti ad evidenziare “che la vicenda è molto simile” a quella di CRD.

Non resta che aspettare un riscontro da parte dell’Antitrust.

QUI il testo della denuncia dell’ADUC.