“Bisogna provare a fare una maggioranza in Parlamento capendo se il ‘no’ del M5s è condiviso da tutti. Con la sfida dei 5 stelli lanciata contro tutti è impossibile votare anche uno stesso governo Grillo, perché sarebbero gli stessi altri partiti a non sostenerlo”. Così ai microfoni de ilfattoquotidiano.it Pippo Civati, deputato del Pd che aggiunge: “Il Movimento 5 stelle non si fida di noi e noi non ci fidiamo del Pdl, e invece bisognerebbe rompere questo stato di cose. Altrimenti – prosegue Civati – la cosa più probabile è che a questo punto si vada a votare molto presto”. A giudicare “inimmaginabile” un governo Pd-Pdl è invece Matteo Orfini, il responsabile cultura e informazione del Pd, che dice: “La nostra proposta è chiara: da un lato la disponibilità a discutere con le forze parlamentari e sociali delle grandi riforme istituzionali di cui il paese ha bisogno. Dall’altro la proposta di un governo di cambiamento sulla base degli otto punti che abbiamo presentati che sono non trattabili e non derogabili”. Infine, l’altro deputato del Pd, Ivan Scalfarotto secondo cui “ora la palla passa al Capo dello Stato. Essere rispettosi di quello che farà e non tirargli la giacchetta”  di Manolo Lanaro