“La mia proposta è rivolta a tutto il Parlamento sulla base di uno schema che rende possibile a ciascuna forza parlamentare di riconoscersi in toto o in parte”. Al termine della seconda giornata di consultazioni alla Camera, Pier Luigi Bersani (Pd), presidente del Consiglio incaricato, interviene sulla possibilità di apertura al Pdl dopo il pressing dei renziani. Bersani non chiude la porta ma precisa che la chiave è doppia: “Da una parte il nuovo governo – spiega Bersani – non potrà prescindere dal cambiamento. Dall’altra sulle riforme istituzionali c’è bisogno della garanzia che vengano finalmente realizzate”  di Nello Trocchia