Bill Gates ha annunciato che donerà 100mila dollari (e arriverà anche ad un milione) a chi presenterà un progetto di “nuovo preservativo”, vale a dire un condom al quale gli uomini non dicano di no. Anzi, pretendano di indossarlo sempre.

L’idea di fondo è che il preservativo resta, a tutt’oggi, il miglior metodo per proteggersi dall’Hiv durante un rapporto sessuale. In più, fattore non del tutto secondario, previene anche gravidanze indesiderate. Ora, quest’oggetto che, date le sue potenzialità, dovrebbe essere usato in larghissime percentuali, viene troppo spesso negletto perché, questa è la “scusa” più quotata, rende meno piacevole l’atto sessuale. Le donne, spesso, cedono di fronte alla testardaggine di uomini che non vogliono sapere di indossare l’utile “impermeabilino”, affidandosi alla fortuna che, in casi come questo, non funziona quasi mai nel verso giusto. 

Diverso sarebbe se il preservativo fosse realizzato in maniera tale da amplificare il piacere sessuale per l’uomo. A quel punto, senza ombra di dubbio, esso diventerebbe componente fondamentale del sesso, salvando contemporaneamente una quantità enorme di vite umane.

Gates, che ha capito da tempo che i suoi soldi non hanno senso se non usati per finanziare idee che possono migliorare il futuro dell’umanità, ha deciso allora di investire proprio in questo e, speriamo, che la sua offerta trovi, al più presto, un “vincitore”. La scienza, infatti, sta facendo molti passi avanti nella lotta all’Aids, ma fermare il contagio sarebbe sicuramente una bella vittoria. E con il giusto preservativo, anche una vittoria piacevole.