Nella seconda giornata di consultazioni anche i 5 Stelle sono saliti al Colle per incontrare Giorgio Napolitano a cui hanno ribadito che non daranno la fiducia a nessun governo. Michele Santoro dedica la puntata al Movimento. Ospiti in studio il neodeputato del Pd Giuseppe Civati, l’eurodeputata Pdl Lara Comi e Vittorio Sgarbi.

Santoro: “Grillo, l’intervista alla tv turca e il format a 5 Stelle”
Santoro apre la nuova puntata dando un breve resoconto della convulsa giornata di consultazioni governative. Dà una stoccata a Grillo, che preferisce parlare con la stampa estera. “Il leader del Movimento 5 Stelle” – osserva il timoniere di “Servizio Pubblico” – che è logorroico coi giornalisti stranieri, ha detto a un giornale canadese che, se venisse scelto un premier del M5S, e per noi pennivendoli italiani è presumibilmente lui, sarebbe un premier di transizione fino alle elezioni”. Santoro allora invita sia Grillo, sia Bersani a creare un governo di transizione e ad affidarlo a una personalità indipendente e “super partes”. E propone l’intervista rilasciata da Grillo ad una giornalista turca. “Non è tempo di mediazioni, ma di rivoluzioni. Siamo un format a 5 Stelle, non un partito”, è il messaggio di Grillo, intervistato dalla giornalista turca Selin Sanlin (GUARDA IL VIDEO)

Grillo al Quirinale
Servizio di Luca Bertazzoni sugli umori della gente comune sul colloquio tra Grillo e Napolitano, nella seconda giornata delle consultazioni. Il giornalista ascolta anche l’opinione dei politici del Pd, molto critici nei confronti del Movimento 5 Stelle e cerca di intervistare Grillo, ma invano (GUARDA IL VIDEO)

Campanella del M5S: “Ho votato Grasso”
Ho votato Grasso come Presidente del Senato. Il motivo? Beh, tra lui e Schifani…”. Alessio Orsingher intervista Francesco Campanella, uno dei senatori “dissidenti” del M5S (GUARDA IL VIDEO)

Sgarbi: “Grande confusione e difficile soluzione”
Il complicato scenario politico dell’Italia è sintetizzato Vittorio Sgarbi con una metafora: l’ignoranza al potere non ha mai tutelato la cultura. E l’Italia non potrà mai risorgere (GUARDA IL VIDEO)

Travaglio: “Grasso non è quel che sembra”
“Conosco Schifani e Grasso e secondo me il dualismo tra i due come lotta tra bene e male non è da impostare in maniera così manichea”. Così Marco Travaglio esordisce per spiegare le ragioni per le quali è critico con l’attuale Presidente del Senato. Secondo il vicedirettore del Fatto Quotidiano, tra Schifani e Grasso la differenza è chiara e lapalissiana, ma osserva: “Quando fu eletto Presidente del Senato, Schifani non era visto come ‘bestia nera’ dal centrosinistra, che nel 2008 non propose nessun suo candidato e votò scheda bianca. Anzi, quando fu eletto l’esponente del Pdl, ricevette applausi, tranne che da Furio Colombo, e un inchino e due baci da Anna Finocchiaro”. Travaglio aggiunge: “Schifani era il pontiere dell’inciucio caldeggiato da Veltroni”. Il giornalista elenca poi le ragioni per le quali Grasso non incarna esattamente il bene: “E’ un italiano prima che magistrato, molto furbo, un uomo di mondo”. E, rivolgendosi ai senatori del M5S, dice: “Mi spiace che proprio loro, che si vantano di informarsi in rete, siano cascati con tutti i due piedi nella disinformazione della stampa ufficiale” (GUARDA IL VIDEO)

Civati (Pd): “Con Grasso e Boldrini una svolta”
Pippo Civati difende la scelta di Grasso e Boldrini presidenti delle Camere “Bisognava dare un messaggio ed è stato dato”. E per l’esponente Pd, Bersani riceverà un mandato esplorativo (GUARDA IL VIDEO)

Intervista di Grillo alla tv turca (seconda parte)
Seconda parte dell’intervista rilasciata da Beppe Grillo alla giornalista turca Selin Sanli, alla quale spiega cosa è il Movimento 5 Stelle e il suo programma (GUARDA IL VIDEO)

Comi (Pdl): “Berlusconi non è un ostacolo”
Secondo Lara Comi “Berlusconi per il Popolo della Libertà non è un ostacolo e neanche una figura debole agli occhi degli elettori”. Per l’onorevole Pdl serve stabilità ed un Governo: ma sono necessari punti chiari. E attacca il Pd (GUARDA IL VIDEO)

Civati: “Il Pd è in difficoltà”
Pippo Civati ammette le difficoltà del Partito democratico nella formazione di Governo ed ammette: se il Movimento 5 stelle propone un nome che possa andar bene io sono per un governo, altrimenti si va a votare (GUARDA IL VIDEO)

Intervista a Reed, guru web della campagna elettorale di Obama
“Internet, e la tecnologia in generale, dovrebbe moltiplicare le forze, non essere la forza stessa. Deve aiutare ad allargare il movimento, non essere il movimento in sé”. Queste le parole di Harper Reed, il responsabile tecnologia della campagna elettorale che ha portato alla rielezione di Obama alla Casa Bianca, intervistato da Giulia Innocenzi (GUARDA IL VIDEO)

Sgarbi: “Ultimamente mi trovo sempre d’accordo con Travaglio”
La televisione è diventata un idolo negativo: e cos’è allora la rete? Secondo Vittorio Sgarbi è “un modo per stare fuori dal mondo”. Il critico d’arte si scontra con Pippo Civati e confessa di trovarsi d’accordo con Marco Travaglio (GUARDA IL VIDEO)

Dragoni: “Cipro? I furbetti non pagano”
Secondo Gianni Dragoni, stiamo ballando sul Titanic. A Cipro le banche sono in crisi e il Paese è sull’orlo della bancarotta, e da martedì che il rischio che il contagio diffonda la crisi in altri paesi. In che modo ne verremmo toccati? (GUARDA IL VIDEO)

Un sindaco contro i tagli
Monica Giandotti racconta la lotta di Pierluigi Bergamaschi, Sindaco di Civitella di Romagna, contro i tagli previsti dal Patto di Stabilità (GUARDA IL VIDEO)

Bergamaschi vs Grillo: “Noi non siamo falliti”
Pierangelo Bergamaschi è il sindaco di Civitella di Romagna e lotta tutti i giorni per risolvere i problemi, senza scappare. E fa un duro monito a Beppe Grillo: “Noi non siamo falliti” (GUARDA IL VIDEO)

 Travaglio: “Dizionarietto della crisi di governo”
Editoriale del vicedirettore del Fatto Quotidiano che descrive lo stato politico attuale dopo il successo di Grillo e del Movimento 5 Stelle, vittime di un attacco bipartisan del centrosinistra e del centrodestra. Marco Travaglio elenca poi le parole chiave della crisi di governo: dal “metodo Boldrini – Grasso” ai “magistrati in politica” fino all’evergreen “il meno peggio”. Il giornalista si sofferma anche su un errore dei “grilli”: quello relativo alla parola “libertà d’informazione”. E critica la scelta di aver adottato come comunicatori due blogger che sono notoriamente indipendenti e solitari. “L’uno ha parlato dell’euro come complotto massonico” – osserva Travaglio – “l’altro ha definito ‘spalamerda’ i giornalisti. Poi hanno affermato di parlare a titolo personale e sono andati in silenzio stampa. Ma come fanno due comunicatori a parlare a titolo personale e a stare in silenzio stampa?” – chiede ironicamente Travaglio. Che lancia una stoccata ai leader dei partiti politici e a Grillo per la loro ritrosia a non partecipare a Servizio Pubblico (GUARDA IL VIDEO)

 Servizio Pubblico, telefonata di Grasso: “Sfido Travaglio in tv”
“Accuse infamanti nei miei confronti, sfido a un confronto tv Marco Travaglio”. Così il neo presidente del Senato Pietro Grasso interviene a sorpresa telefonando in diretta a Servizio Pubblico, pochi minuti dopo il monologo del vicedirettore del Fatto Quotidiano, che era partito proprio dall’elezione dell’ex procuratore antimafia e del confronto con Renato Schifani. A infastidire Grasso, secondo quanto lui stesso ha riferito durante la telefonata, le ricostruzioni di Travaglio sulla sua nomina a procuratore antimafia. “Può venire in trasmissione quando vuole”, ha detto Santoro. “Non posso aspettare una settimana, devo mettere fine a queste accuse il più presto possibile”, ha risposto Grasso. “Se vuole, c’è la web tv del Fatto Quotidiano”, ha replicato Travaglio (GUARDA IL VIDEO)

Morini del Meetup Parma: “Mi sono allontanato da Grillo”
Michele Morini, fondatore del Meetup di Parma, parla del suo allontanamento dal gruppo di Beppe Grillo: “sono stato cancellato dalla piattaforma dopo le mie critiche alla mancanza di democrazia nel Movimento 5 Stelle. Sono stato vittima di un attacco informatico mirato” (GUARDA IL VIDEO)

Ignazio La Russa canta
Giornate di consultazioni, il Pdl teme di rimanere fuori dai giochi. E Ignazio La Russa descrive la situazione del partito cantando Lucio Battisti: “Cosa succederà? Lo scopriremo solo vivendo, comunque adesso ho un po’ paura, ora che quest’avventura sta divendando una storia vera”. Il servizio di Dina Lauricella (GUARDA IL VIDEO)

I commenti censurati del blog di Grillo
Intervista ad Andrea Guerrieri, il blogger che ha creato il sito nocensura.eurosoft.net, dove pubblica tutti i commenti rimossi dal blog di Beppe Grillo: “Ho studiato tutti gli interventi presenti sul sito e poi ho analizzato le frasi rimosse: non esiste alcun criterio logico, è soltanto una questione di merito e di contenuto” (GUARDA IL VIDEO)

Lara Comi e la campagna elettorale del Pdl
Lara Comi parla di patto di stabilità, burocrazia e giustizia. Il Pdl è già in campagna elettorale? (GUARDA IL VIDEO)

Civati: “Prima il paese”
La sfida generazionale all’interno del Pd va messa in secondo piano: bisogna prima fare gli interessi del Paese”, così Pippo Civati sul tema del rinnovamento politico (GUARDA IL VIDEO)

La protesta contro Pizzarotti a Parma
Giulia Cerino racconta la protesta dei dipendenti comunali di Parma svoltasi il 14 marzo scorso contro il taglio degli stipendi deciso dal sindaco Federico Pizzarotti (GUARDA IL VIDEO)

La rabbia di Rita Rossa, sindaco di Alessandria
Rita Rossa è il sindaco di Alessandria che racconta come il malgoverno abbia generato danni e malumori. La rabbia dei lavoratori va compresa, ma i tagli sono ingenti (GUARDA IL VIDEO)

Civati sui Comuni: “C’è sempre un ponte”
Se il dialogo non riesce si vada a votare”; Pippo Civati afferma come per i comuni non ci sia possibilità di risolvere i problemi e come il patto di stabilità sia a volte un limite insormontabile (GUARDA IL VIDEO)

Comi: “I Comuni e l’effetto Grillo”
Laura Comi mira ad una stabilità politica che possa paradossalmente essere il vero moto di cambiamento cui aspira Grillo (GUARDA IL VIDEO)

Un governo a 5 stelle
Deputati e senatori del MoVimento 5 Stelle promettono battaglia: “Vogliamo un governo tutto nostro”. Le elezioni anticipate? “Sarebbero colpa dei partiti tradizionali”. Il racconto della loro seconda settimana da parlamentari (GUARDA IL VIDEO)

Le vignette di Vauro: da Grillo a Papa Francesco
Le imperdibili vignette della matita toscana sulla settimana appena trascorsa: dal nuovo Papa alla nomina dei presidenti del Senato e della Camera fino al Movimento 5 Stelle. Infine, un tributo a Pietro Mennea (GUARDA IL VIDEO)