L’Associazione nazionale magistrati risponde duramente all’ultimo attacco di Silvio Berlusconi che stamane ha parlato di ‘Associazione a delinquere all’interno della magistratura‘: “Basta insulti che sono inauditi ed assolutamente intollerabili“, ha detto il presidente dell’Anm, Rodolfo Sabelli, rispondendo ai microfoni del fattoquotidiano.it. E sulla manifestazione del prossimo ventitré marzo, quando il PdL manifesterà a Roma contro ‘l’oppressione giudiziaria’ Sabelli commenta: “La libera manifestazione va tutelata e si può manifestare sui temi della giustizia, ma è intollerabile l’attacco contro i magistrati, perché la magistratura non è una parte in conflitto”. Il vicepresidente Michele Vietti cerca di stemperare i toni: “Faccio mio l’auspicio del capo dello Stato per ritrovare una conciliazione tra il mondo della giustizia e quello della politica – ed ha aggiunto – “Lancio un appello alla moderazione dei toni, dei gesti e allo spirito di leale collaborazione” solo con una collaborazione leale e fattiva si può trovare una via di uscita per il buon andamento del sistema Paese”  di Manolo Lanaro