Sit in davanti la sede del Pd a Roma, dove l’associazione ‘Impegno Civile’ si è presentata questa mattina per protestare contro regole troppo severe delle primarie per il candidato sindaco del centrosinistra per la Capitale. La notizia è che negli scorsi giorni il segretario cittadino del Pd Marco Miccoli ha chiesto se “sia opportuno che i democratici corrano con così tanti candidati”. Ad oggi sono in corsa Umberto Marroni, Patrizia Prestipino, David Sassoli, Paolo Gentiloni e Alessandro Bianchi. Poi Gemma Azuni e Luigi Nieri per Sel e Di Tommaso del Psi. E inoltre si parla di una candidatura anche di Ignazio Marino e Goffredo Bettini, il “regista” del Laboratorio Roma della sinistra. Per Pino Nazio, portavoce dell’associazione che ci tiene a precisare “siamo di centrosinistra”: “C’è qualcuno che ci vuole a catapultare un candidato dall’altro bypassando le primarie, come in passato si è fatto con la Bonino o co Rutelli, facendo perdere il centrosinistra”. Si teme un nuovo exploit del M5s “E’ un pericolo reale, ma sarebbe come affidare la guida di un pullman con cinquanta persone a bordo ad uno che non ha la patente, non ce lo possiamo permettere questo rischio”  di Manolo Lanaro