Volano insulti pesanti verso il fondatore di Repubblica, Eugenio Scalfari, da parte di Fabrizio Cicchitto (deputato Pdl). L’occasione è la gran reunion di ex socialisti ed ex comunisti che c’è stata oggi a Montecitorio per la presentazione del libro di Paolo Franchi ‘Napolitano. La traversata dalle Botteghe Oscure al Quirinale’. Tra i presenti: Massimo D’Alema, Bobo Craxi, Rino Formica, Gianni De Michelis, Fabrizio Cicchitto appunto, ma anche Gianfranco Fini, Gianni Letta, Giuliano Urbani, il Presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz e ancora Paolo Mieli e Eugenio Scalfari. Proprio verso il fondatore di Repubblica l’ex socialista Cicchitto, e oggi presidente uscente dei deputati Pdl, cova ancora vecchi rancori per i giudizi che il giornalista rilascia sulla fase finale del Psi e del suo leader, Bettino Craxi, travolti dagli scandali di Tangentopoli. Scalfari su Napolitano dichiara: “Ricordo di aver conosciuto Napolitano quando era stato definito ‘migliorista’. Berlinguer tentò la via dell’alternativa democratica. Napolitano non era d’accordo – continua -, era favorevole non banalmente all’avvicinamento a Craxi, ma alla matrice originaria del partito. Berlinguer aveva detto che il Psi era cambiato antropologicamente. Se ne ebbe conferma – conclude – poi con Tangentopoli, quando si verificò che il Psi era diventato una banda. Eccetto Giorgio Ruffolo e pochi altri, tutti finirono in Forza Italia”. Al termine della presentazione nasce battibecco tra socialisti (ed ex socialisti) e Scalfari. Cicchitto dirama un comunicato stampa che recita: ”Scalfari non ha voluto venir meno alla sua ben nota faziosità e volgarità cogliendo come occasione la presentazione del libro di Paolo Franchi su Giorgio Napolitano per rivolgere un insulto al Psi di Craxi definendolo una ‘banda'”. Ma non è tutto perché telecamere e microfoni de ilfattoquotidiano.it registrano a margine del convegno un pesante insulto di Cicchitto verso Scalfari: “Scalfari è un pezzo di merda, ditelo”. Il video  di Umberto Pizzi