Due bottiglie di vino sardo e una lettera di congratulazioni di un simpatizzante. E’ quello che conteneva il pacco ‘sospetto’ recapitato oggi a casa Grillo e proveniente da Alghero, in Sardegna. L’involucro è arrivato davanti alla villa di Beppe Grillo a Sant’Ilario, Genova. E’ stato recapitato da un corriere e gli artificieri dell’arma dei carabinieri sono intervenuti per portarlo via. Infatti, per ragioni di sicurezza, hanno ritenuto di non far saltare la scatola all’interno della casa.  Il pacco, di medie dimensioni, è indirizzato al leader del Movimento 5 Stelle e sia il destinatario sia il mittente era scritti sul pacco a mano con un pennarello blu.

A ritirarlo è stata la moglie di Grillo che, insospettita probabilmente dalla calligrafia, ha poi chiamato i militari. Si trattavadi una scatola di cartone chiusa da nastro adesivo marrone. L’indirizzo, tracciato a pennarello, come mittente reca il nome di un uomo residente ad Alghero e indica come contenuto “libri usati”.