Match al cardiopalmo tra il corrispondente dell’emittente Ntv, Udo Gumpel, e Mariastella Gelmini, durante il talk show di approfondimento politico “Agorà”, su Rai Tre. La miccia della diatriba è data dalle discusse dichiarazioni del candidato Spd alla cancellieria tedesca Peer Steinbrück su Grillo e Berlusconi. Gumpel si dissocia con sdegno dalle parole del politico, definendolo un conclamato gaffeur, e, dopo aver biasimato duramente le mancate dimissioni di Bersani, l’apertura di D’Alema al Pdl e le strategie tattiche del Pd, aggiunge: “Se si parla di ‘clownerie’, dobbiamo pensare a Berlusconi, che ha fatto battute sullo spread, è stato presidente del Consiglio e si vanta di essere un uomo che capisce di economia. Lui è ridicolo, la sua è vera clownerie. Da un lato, vuole restituire l’Imu” – continua – “dall’altro, fa calcoli strani con la ricchezza nazionale. Voglio sapere a chi chiede i soldi un governo Berlusconi per finanziare il debito”. Rabbiosa la reazione della Gelmini, che urla: “E’ la politica economica tedesca che è una clownerie“. “Se lei avesse fatto i compiti e magari anche l’esame, non in Calabria, avrebbe avuto migliori risposte“, controbatte Gumpel. La bagarre, che coinvolge anche l’ex ministro e il conduttore Andrea Vianello, prosegue nei minuti successivi, quando la Gumpel inanella le grane giudiziarie di Berlusconi e la Gelmini lo interrompe reiteratamente