“I nostri rappresentanti di lista nei seggi laziali ci segnalano che moltissimi elettori hanno scritto il nome di Beppe Grillo nella barra della preferenza e alcuni presidenti di seggio stanno annullando questi voti”. Lo rende noto il candidato del Movimento 5 Stelle alla Regione Lazio, Davide Barillari. “Si tratta di decine di voti già nei primi seggi scrutinati, potrebbero diventare migliaia e inficiare la competizione – accusa l’avvocato del M5S, Alessandro Canali -. Sull’argomento la legge è chiara: quando la volontà dell’elettore è manifesta il voto deve essere attribuito. Siamo pronti a ricorrere in ogni sede legale”  di Tommaso Rodano