Il lungo pomeriggio elettorale nella sede milanese della Lega Nord è stato caratterizzato dal silenzio. Un silenzio rotto solo alle 19 dal vice di Maroni, Giacomo Stucchi che parla di “affermazione  del centro destra”. Un’affermazione  imprevista “perché si era previsto il calo, in termini percentuali, anche di Pdl e Lega, ma evidentemente questo è stato minore di quello del centrosinistra. Così si può ragionevolmente affermare che la coalizione ha retto. Ed è destinata ad imporsi in Regioni che si davano per perse”. Insomma, secondo la lettura offerta da Stucchi la Lega tiene: “Questo fa ben sperare per domani”, quando verranno scrutinate le schede delle regionali  di Alessandro Madron