“Spero che non solo vinca la sinistra in Italia, ma anche in Germania a e in tutta Europa”. Così il leader di Sel Nichi Vendola, ha risposto da Napoli alle dichiarazioni di Monti che ha dichiarato che la Merkel teme una vittoria della sinistra in Italia. “Spero – ha continuato – che si cominci a costruire il profilo di un’Europa che rispetti i diritti delle persone, del mondo del lavoro, un’Europa che oggi sta saltando per aria a causa delle politiche di austerity di cui Monti è stato un interprete sublime”. Poi,  il Governatore della Puglia  ha attaccato lo spot omofobo dei candidati veneti di Fratelli d’Italia Pedrina e Zanon (“sono dei poveracci, come è un poveraccio Giovanardi che inneggia a un grande cultore dei diritti umani come Vladimir Putin”). Infine, dopo aver aperto al dialogo in Parlamento con i futuri deputati del Movimento 5 Stelle (“sulle proposte del Governo del centrosinistra dobbiamo essere disponibili a discutere anche con i grillini”), dal palco Vendola ha colpito duro anche su De Magistris: “L’altra volta gliel’ho detto con affetto, stavolta glielo mando a dire senza affetto:  qui c’è una città che ha avuto una speranza enorme in te come uomo della rivoluzione, ma le rivoluzioni dai tempi di Masaniello rischiano di fallire se non si ha serietà e costanza nel dare risposte concrete alle domande dei cittadini”  di Andrea Postiglione